LegaPro: Catania steso dalla Capolista; Reggina punto prezioso

LegaPro: Catania steso dalla Capolista; Reggina punto prezioso

LegaPro, girone C: in attesa del Messina, in campo alle 18;30 contro il Matera, si sono concluse le gare del Catania e della Reggina.

Siracusa – Reggina
Non era iniziata male la gara degli uomini di Zeman jr, a caccia di punti utili per evitare i playout e passati in vantaggio col primo gol stagionale dell’esterno Cane al 39′. Solo quattro minuti dopo però il Siracusa ha raggiunto quello che sarebbe stato il risultato finale, 1-1 grazie al gol di Longoni. Negli ultimi secondi  di gioco l’espulsione di Turati (Siracusa) ha posto fine ad una partita che, tutto sommato, accontenta tutti (o quasi). In classifica la Reggina sale a quota 29 e il rischio playout rimane vivo anche se evitabile (Akragas, Taranto e Monopoli le principali antagoniste). Il Siracusa mantiene il sesto posto con 48 punti e playoff a portata di mano.

Catania – Foggia
Crederci era d’obbligo ma la Capolista è inarrestabile davanti e solida in difesa. Ai piedi dell’Etna si mastica amaro e non solo per via della cenere. Le occasioni, poche in realtà, per evitare una sconfitta c’erano ma Mr Pulvirenti & Co non sono riusciti a sfruttarle al meglio. Sconfitta di misura (0-1) già messa in archivio, playoff lontani appena un punto per il Catania (39 punti contro i 40 del Fondi).

Matera – Messina
Gli uomini dell’ex bomber nonchè attuale mister Cristiano Lucarelli scenderanno in campo nel tardo pomeriggio alle 18;30 contro il Matera, terzo in classifica con 52 punti. I 34 punti del Messina suggeriscono di guardarsi alle spalle perchè i playout continuano ad essere un pericolo da tenere sotto controllo ma non bisogna pensare che far punti alllo stadio “XXI Settembre – Franco Salerno” sia impossibile visto lo 0-4 rifilato dal Siracusa, corsaro in quel di Matera appena un mese fa.

Leave a Reply