Dopo Totti come sarà la nuova Roma?

Dopo Totti come sarà la nuova Roma?

Un anno travagliato, tra polemiche e critiche. Si poteva fare meglio?

La Roma 2016-17 chiude la stagione al secondo posto in campionato. Piazzamento d’onore dopo la cannibale Juventus. Ma si poteva fare qualcosa di meglio? Forse si, ma non in campionato. Sicuramente in Coppa Italia e in Europa League la Roma è uscita malamente soprattutto per sua colpa. In campionato invece, la Roma ha fatto ben 87 punti.

In un campionato mediocre come questo nostro, vincere con le squadre di provincia è un imperativo. Però nell’arco di un campionato, prima o poi qualche passo falso si farà. Come li ha fatti la Roma, pareggiando ad Empoli o perdendo con la Samp, così li ha fatti la Juve perdendo col Genoa e pareggiando a Bergamo con l’Atalanta. O come il Napoli  nei pareggi di Pescara e quello interno col Palermo.

Un anno condizionato dal tiramolla Totti-Spalletti. 
Un gigante come Totti ha vissuto amaramente il calo del sipario, e la stampa si è riversata sull’argomento, alimentando come benzina sul fuoco, la polemica dell’utilizzo del Capitano da parte di Spalletti. Condizionando così umore e piazza, che hanno anche influenzato le prestazioni della squadra.

MA CHE ROMA SARA’ ADESSO? Spalletti è andato a Milano e Totti non sarà più dei nostri (ahimé).
Si prevede anche una cessione di livello, in particolare di Salah che dovrebbe tornare in Premier League col Liverpool. Secondo me è meglio che parta un attaccante, piuttosto che un difensore. Perché l’attaccante buono lo rimpiazzi, ma il difensore bravo è più raro a trovarlo.

Partirà il buon Szczesny. In fondo non è mai stato nostro. Però abbiamo Alisson che ha manifestato grande personalità tra i pali e carisma. Un leader.

Chi arriverà? Non si sa niente di ufficiale adesso. Si sta trattando per Di Francesco allenatore.
Di sicuro secondo me la Roma prenderà un terzino sinistro per sostituire all’inizio Emerson Palmieri infortunato.
Poi rientrerà Florenzi. Serviranno anche un centrocampista e  almeno un paio di attaccanti.

Vedremo cosa succederà. Per il momento è ancora tutto da definire! Ma restiamo fiduciosi che comunque la Roma, sarà sempre molto forte e competitiva!

E RIVEDIAMO ALLORA, L’ULTIMA EMOZIONE DEL CAMPIONATO, CON LA TELECRONACA DI CARLO ZAMPA!

Leave a Reply

*