Tedino, pupillo di Zio Zampa dai tempi del Venezia, allenerà il Palermo

Tedino, pupillo di Zio Zampa dai tempi del Venezia, allenerà il Palermo

E alla fine sarà proprio Bruno Tedino, l’ex allenatore del Pordonone ad allenare il Palermo nella prossima stagione. La trattativa era complicata ma è stata portata a termine. Un po’ a sorpresa invece il nuovo Ds sarà Fabio Lupo (ex Ascoli e Torino).

E’ arrivato lo stesso in serie B.
Eliminato in semifinale di Lega Pro dal Parma, Bruno Tedino passa dal Pordenone alla panchina del Palermo di Baccaglini, nonostante sembrasse solo una suggestione.
Sarà dunque il secondo allenatore, dopo De Zerbi, ad allenare i rosanero arrivando da una serie calcistica che ogni anno regala sempre più sorprese.

Di Tedino sappiamo che è un “sacchiano integralista” e che ha già lavorato nelle giovanili del Venezia insieme a Zamparini. La sua visione del calcio è moderna e il suo 4-3-1-2 è sempre risultato divertente, possesso palla ridotto al minimo, azioni veloci, ripartenze e contropiede. Non sappiamo ovviamente come si adatterà alla serie B, un campionato lungo e molto competitivo dove la tenuta fisica e il morale spesso diventano più importanti dei piedi buoni e delle belle giocate.

La società prende forma anche grazie all’arrivo dell’atteso nuovo Direttore sportivo che sarà Fabio Lupo, con esperienza all’Ascoli e al Torino.

A lui, Baccaglini e al nuovo mister il compito di fare un mercato lungimirante per dare virtù ad una rosa che ha già perso il promettente esterno Pezzella passato all’Udinese. Di notizie attendibili sul mercato in entrata al momento non ce ne sono, saltato l’acquisto del difensore Caracciolo che rimarrà a Verona, si bada a non perdere i giovani più in vista come Lo Faso, La Gumina e Bentivegna e di poter loro affiancare gente di esperienza, adatta alla serie B e in grado di riportare il Palermo nella massima serie.
I tifosi stanno già prendendo appunti, un po’ di pazienza e l’11 rosanero prenderà forma.

Leave a Reply

*