Calciomercato Ep.3 – Iniziano le danze

Inizia la nuova stagione sportiva e il calciomercato entra nel vivo, inizia a delinearsi la squadra per la prossima stagione, ma i tifosi vorrebbero di più…

Sfumature Bianconere: con l’inizio di luglio inizia una nuova stagione di serie A. La ferita, dopo poco più di un mese dalla Finale di Cardiff, è ancora aperta e brucia sulla pelle dei tifosi. La voglia è quella di dimenticare la delusione, ripartire in fretta e allestire una squadra in grado finalmente di portare la Juventus al grande sogno che si chiama Champions League.

La dirigenza della Juventus apparentemente inattiva sul mercato, sta in realtà muovendosi abbastanza bene sotto traccia. Tra i pali, alle spalle del Capitano Buffon, sembra quasi fatta per l’arrivo del polacco ex Roma Szczezny, che sarà ufficializzato una volta realizzata la cessione di Neto.

In difesa, al centro, non ci sono grosse operazioni da fare. Se è vero che Barzagli (37) e Chiellini (34) non sono più giovanissimi, è anche vero che Bonucci (30), Benatia (30), e soprattutto Rugani (22) sono nel pieno della carriera, senza dimenticare Caldare che arriverà l’anno prossimo e che sembra insieme a Rugani destinato a comporre la difesa della nazionale dei prossimi anni.

Discorso diverso sulle fasce di difesa in cui dopo l’addio di Dani Alves (grazie e arrivederci, senza rancore) e tenendo conto del calo di Lichtsteiner (33) saranno acquistati due terzini: probabilmente Danilo del Real Madrid e De Sciglio del Milan. Danilo potrebbe essere utile anche per convincere il suo “gemello” nel Porto di tre stagioni fa, Alex Sandro (insieme ad un corposo aumento dell’ingaggio). Sulla sinistra probabile il rientro di Spinazzola e la partenza di Asamoah.

A centrocampo i tifosi della Juventus si aspettano il “grande acquisto” (uno tra Iniesta e Rakitic se il Barca prenderà Verratti?), ma per ora sembra vicino Matuidi mentre si allontana N’zonzi, per il quale le pretese economiche di Siviglia e dello stesso calciatore sembrano sproporzionate rispetto al valore. Ancora non è certo se il giovane Bentancur farà parte della rosa o verrà ceduto in prestito un anno.

Sulle fasce di attacco dovrebbero arrivare i maggiori investimenti, con Bernardeschi e Keita nel mirino di Marotta, mentre a causa del limite degli extracomunitari tesserabili si allontana Douglas Costa. I due nuovi rinforzi andrebbero ad aumentare numericamente la batteria dei trequartisti, che l’anno scorso hanno finito con il fiato corto a causa dei troppi impegni a fronte delle poche alternative, formata attualmente da Dybala, Cuadrado, Pjaca e Mandzukic, per tre posti disponibili.

Nel reparto offensivo Schick, unico nuovo acquisto già realizzato, partirebbe alle spalle di Higuain, che l’anno scorso ha giocato praticamente tutte le partite.

Mandragora, Orsolini, Keane, Audero e Mattiello saranno mandati dalla Juventus in prestito a fare esperienza.

Un Juventus che sta lavorando per riparare al difetto che ha manifestato la stagione scorsa: la poca profondità della rosa. In attesa dell’acquisto che regali quella classe in più nella costruzione del gioco e faccia sognare i tifosi..

Leave a Reply

*