Roma fans: l’anno che verrà, un magico amore per l’eternità

Roma fans: l’anno che verrà, un magico amore per l’eternità

Roma: la squadra del neo allenatore Di Francesco ha ricominciato la stagione e i tifosi sono pronti a seguire la Magica anche quest’anno, anche senza Totti, dopo 25 anni d’amore indimenticabile

Eccoci ancora qui. Un’altra magica stagione della Roma sta per iniziare tra conferme importanti e nuovi arrivi e mi auguro di cuore che sia portatrice di momenti felici. Il cambiamento enorme, che nemmeno io so in quanto tempo metabolizzerò (manco a dirlo) è la mancanza in campo dopo venticinque anni del Capitano. E’ una sensazione strana questo sentirsi per forza orfani, per forza o per età, certo perché tutto ha il suo tempo, tutto finisce e quindi anche la più bella favola nata sul tappeto verde di uno degli stadi più belli d’Italia è finita.

Roma: Il tifoso romanista

La fede calcistica non conosce tempo, non conosce spazio, non conosce ragioni e non vede sconfitte, così quando ci sono, ahimè, quei momenti in cui si esclama per forza “non ci voleva proprio“, trova sempre il modo di guardarle con un occhio di riguardo. Si, perché per me tifare la squadra che porta il nome della capitale d’Italia è un onore oltre che un vanto. E’ così da sempre!

Io sono tifoso della Magica da sempre. D’altronde la passione calcistica batte “per sempre”.

In un periodo di grandi cambiamenti, se vogliamo epocali, come quello presente niente o quasi può dirsi definitivo o inalterabile, tutto quello che facciamo, acquistiamo, maneggiamo, gestiamo e perfino pensiamo tende col tempo necessariamente a cambiare.

Roma: la squadra che vedremo

Roma 2017/18: difesa mezza cambiata con elementi fissi come Manolas, Peres, Jesus e il nuovo acquisto Kolarov; davanti la colonna di sempre De Rossi da quest’anno capitano a pieno titolo e merito, poi le conferme a centrocampo di Strootmann, Naingollan e Perotti in attesa del grande ritorno di Florenzi (speriamo più forte di prima), l’inserimento dei nuovi ragazzi e attacco capeggiato da Džeko ed El Shaarawy.

Da ultimo, ma non certo per questo meno importante, il nuovo allenatore Eusebio Di Francesco grande promessa della categoria e, da non sottovalutare, ex calciatore della Roma che qui non abbiamo dimenticato.

Le prospettive sono delle migliori, ma la concorrenza è come sempre agguerrita, mi preparo quindi ad assistere ad una stagione coi fuochi d’artificio e finalmente, come da tradizione, uno stadio Olimpico al massimo della capienza.

In attesa della nuova casa: quella di Tor di Valle

Daje Roma!

A cura di Paolo Imperatori 

 

 

Leave a Reply

*