F1 – Gp Italia, race analysis

F1 – Gp Italia, race analysis

A Monza domina Hamilton su Mercedes. L’inglese con la vittoria nel Gp d’Italia conquista la leadership del Mondiale, ma Vettel e la Ferrari non mollano

Monza (ITA) – E’ andata bene? E’ andata male? Questione di punti di vista. Il tifoso ferrarista sognava il grande trionfo a Monza, ma con un po’ di senno di poi è stata esattamente la gara che ci si aspettava sul circuito brianzolo. Forse i distacchi sono stati un po’ eccessivi, ma la vittoria non era chiaramente alla portata di Vettel & C..

Questa gara va comunque valutata nell’insieme del campionato e non come singolo evento.

La pioggia del sabato ha mandato un po’ in confusione la Ferrari. Due secondi e mezzo di distacco non sono la reale differenza tra la W08-Hybrid e la SF70-H.

I migliori e i peggiori

Hamilton ha dominato in lungo e in largo il week-end, azzannando la testa del Mondiale proprio nella casa dei rivali. Un duro colpo per il popolo del cavallino rampante che forse però aveva già messo in preventivo questa possibilità.

Benino Bottas, secondo al traguardo, insipido ma affidabile scudiero di Hamilton.

Bene Vettel e Ricciardo, ottengono il massimo con il materiale a disposizione.

Male Raikkonen, dopo il rinnovo del contratto si perde per strada, come sempre. Non credo più alla sfortuna, mi dispiace Kimi.

Giovani e belli Ocon e Stroll. In lotta tra loro per tutta la gara riescono a non combinare casini.

Malissimo Verstappen. Troppa foga, sei la migliore promessa della F1, ma adesso è davvero arrivata l’ora di crescere.

La situazione in breve

Nella lotta al Mondiale la situazione evolve a favore del grigio o del rosso gara dopo gara. Una partita a scacchi, fatta di strategie fuori dalla pista, dichiarazioni, smentite e depistaggi sui giornali, di sviluppi tecnici e vantaggi nei layout dei circuiti. Monza, si sapeva, era tra le piste più “mercedesiane” del campionato, la prossima (Singapore) dovrebbe tendere decisamente al rosso.

Le classifiche dopo Monza

Piloti: Hamilton 238, Vettel 235, Bottas 197, Ricciardo 144, Raikkonen 138, Verstappen 68…

Costruttori: Mercedes 435, Ferrari 373, Red Bull 212…

 

Prossimo appuntamento Gp Singapore, domenica 17 settembre ore 14,00.

 

Potrebbe interessarti: F1 – Gp Belgio, race analysis

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.