Il Palermo stende il Perugia, lunedì arriva la Pro Vercelli al Barbera

Il Palermo stende il Perugia, lunedì arriva la Pro Vercelli al Barbera

Un rigore di Nestorovski regala tre punti al Palermo su un Perugia messo bene in campo. Ottimi Coronado e Gnahorè. La difesa regge (solo 4 gol subiti). Lunedì arriva la Pro Vercelli al Barbera.

Erano diventati frustranti i pareggi del Palermo, serviva una vittoria ed è arrivata contro il forte Perugia di Giunti e della sorpresa stagionale Han, per una volta arginata da Bellusci, espulso nel finale, e Szyminski autori di una prestazione autoritaria in difesa.

La partita

Il primo tempo va via senza troppi sussulti. Qualche lampo di Coronado accende la partita mentre qualche lampo dovuto al maltempo rende lo sfondo del Monte Pellegrino più spettacolare.
Volano i primi cartellini per qualche fallo di troppo, ne faranno le spese Colombatto e Murawski e si va al riposo sullo 0-0 non prima di ammirare un liscio clamoroso di Posavec, per fortuna senza danni.

Anche il secondo tempo mantiene lo stesso iter. Il Palermo crea, soprattutto sulle fasce, ma il gol non arriva. Sarà Nestorovski a sbloccare la partita grazie ad un calcio di rigore concesso per un fallo di mano su cross del nostro bomber preferito.
Dal dischetto il sinistro forte e teso di Nestorovski non lascia scampo a Rosati. 1-0 e il Palermo festeggia la meritata vittoria finale riportandosi tra le prime della classe.

Classifica e prossimo avversario

Due vittorie e tre pareggi rappresentano il bottino ottenuto dal Palermo in queste prime giornate di Serie B.
Solo 4 i gol subiti, miglior difesa in compagnia di altre squadre, e un attacco che pian piano riesce a dare quel tocco di cinismo necessario per vincere un campionato lungo e faticoso come quello della serie cadetta.

Lunedì 25 settembre, il posticipo vedrà in campo proprio gli uomini di Tedino al Barbera contro la Pro Vercelli, fanalino di coda e con appena due gol segnati in cinque giornate. Avversario abbordabile ma da non sottovalutare, vero che il Perugia e l’Empoli sono avversarie più toste e hanno reso la vita complicata ai rosanero, ma il Palermo spesso stenta proprio contro chi bada a difendersi. Occhio quindi perchè il cammino verso la Serie A sarà complicato e mantenere alta la concentrazione diventerà un fattore necessario per prevalere sulle dirette avversarie.

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.