Cesena travolto ed umiliato a Cittadella

Andrea-Camplone-Cesena

Cesena travolto ed umiliato a Cittadella

Prestazione estremamente negativa del Cesena al Tombolato di Cittadella: la partita si conclude con un pesantissimo 4-0 che mette in discussione Camplone

Se non fosse che la situazione è già drammatica dopo appena cinque giornate, potrei anche permettermi di scherzare sul Cesena Forza Quattro visto ieri sera al Tombolato di Cittadella: quattro gol incassati, altri quattro generosamente mangiati da Litteri e Kouamé (non Messi e Ronaldo), quattro in pagella ad Andrea Camplone (forse un po’ generoso, lo ammetto) e quattro come il voto che merita la squadra nel suo complesso. Insomma, è stato un vero disastro, sia dal punto di vista statistico (il 5-0 incassato al Comunale di Torino risale al 31/05/2015 e, solo per caso, non è stato ieri superato), che dal punto di vista tecnico e, soprattutto, morale.

E’ infatti difficile risalire con la memoria all’ultima volta che il Cesena è stato umiliato in questo modo, ridicolizzato da un’avversaria in serie B. Francamente non me lo ricordo, vuoi perché tendo a rimuovere episodi così tanto dolorosi, vuoi perchè è passato diverso tempo. Ad un certo punto, davanti alla tv, mi sono quasi vergognato per loro… Poveretti, sperduti là in mezzo alla bufera, incapaci di reagire, in completa balia degli elementi. Mi è venuto da chieder pietà. Nel baseball, superato un certo limite (che ieri sera sarebbe stato certamente raggiunto molto presto), scatta la sospensione della partita per manifesta inferiorità: umiliante, certo, ma non così tanto come costringere l’arbitro a fischiare la fine il prima possibile. Mi è venuta in mente la corrida: una volta che il torero ha sottomesso la bestia, tutti sperano che si spicci a metter fine alla sua agonia. Povero Cesena

Potrei star qui a parlare di Camplone, che già a metà del primo tempo si metteva le mani sulla faccia, come se durante la settimana non fosse lui al comando o non fosse lui ad aver deciso la sciagurata formazione. Potrei raccontare del valido giocatore che era un tempo Cascione, un’icona bianconera che ricorderò sempre per un’altra partita giocata sotto la pioggia, ma non certo per il disastro di ieri. Potrei dilungarmi su Laribi, che il gettone di presenza lo dovrà chiedere a Gabrielli. Ma sarebbe ingeneroso nei loro confronti, visto che tutti gli altri (il solo Fulignati, zimbello dopo Bari, escluso) non son stati da meno e ciascuno per la sua parte ha contribuito a confezionare la peggior partita del Cesena negli ultimi anni, perlomeno in serie B. Il Cesena, tutto il Cesena, dal Presidente al magazziniere, ieri sera è stato ridicolizzato da un avversario molto “normale”.


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.itFoto di Luigi Rega tratta dal sito www.cesenacalcio.it

Leave a Reply

*