Dumoulin campione del mondo a cronometro

Tom Dumoulin a Bergen

Dumoulin campione del mondo a cronometro

Ai campionati del mondo di ciclismo su strada in corso di svolgimento a Bergen (Norvegia), l’olandese Tom Dumoulin ha vinto la cronometro individuale

Una stagione trionfale per Tom Dumoulin, la Farfalla di Maastricht, che dopo aver dominato il Giro d’Italia conquista anche due titoli mondiali nel volgere di quattro giorni. Domenica scorsa Dumoulin ha infatti trascinato il Team Sunweb alla conquista del mondiale della cronosquadre (peraltro bissando quello al femminile di alcune ore prima), mentre ieri si è laureato Campione del Mondo della cronometro individuale.

Una prova molto complicata per un tracciato tutt’altro che usuale per una prova contro il tempo: primo tratto ricco di saliscendi, parte centrale pianeggiante e finale in salita. E’ stata proprio l’ascesa finale sulle propaggini di Bergen a risultare determinante per il risultato ed il podio, visto che proprio negli ultimi 3 chilometri si sono create le differenze più sensibili tra i vari concorrenti. Anche la pioggia ha parzialmente condizionato il risultato, poiché gli ultimi, ovvero i più accreditati, hanno corso con la strada bagnata e qualcuno dei favoriti ha subito pesanti conseguenze (si pensi ad esempio alla caduta di Dennis, considerato il controfavorito).

Ma la pioggia non ha fermato Dumoulin, che anzi si è esaltato, volando alla media di 41,626 km/h e che per pochissimo (9″) non ha addirittura raggiunto Chris Froome, il vincitore del Tour de France, partito 1’30” prima di lui. Nonostante questi 1’21” di ritardo, il britannico del Team Sky ha comunque conquistato una medaglia, quella di bronzo, visto che la grande sopresa di giornata l’ha confezionata l’ottimo sloveno Primoz Roglic secondo, l’unico a contenere il distacco dall’Olandese Volante in un solo minuto (57″ per la precisione). Sorprendente anche l’azzurro Gianni Moscon, campione italiano della specialità, che ha compiuto un mezzo capolavoro giungendo sesto, ma a meno di un secondo dal quarto posto di Nelson Oliveira, preceduto di centesimi anche da Vasil Kiryienka quinto.

Il titolo femminile élite, come previsto, è andato a Annemiek Van Vleuten, anche lei olandese, mentre l’Italia festeggia la clamorosa doppietta nella prova juniores femminile con Elena Perrone oro e Alessia Vigilia argento, che arricchiscono un medagliere che vede a segno anche Antonio Puppio, argento nella prova maschile juniores. Terminate le prove a cronometro, è tempo di gare in linea: tutte le categorie, maschili e femminili in gara da domani a domenica. La prova più attesa, quella maschile élite è in programma l’ultimo giorno sull’impegnativo tracciato di Bergen, con  Peter Sagan favorito per uno storico tris.

Campionato Mondiale UCI – Prova a cronometro maschile élite


Bettini Photo tratta dal sito www.cyclingnews.com

Leave a Reply

*