Election Derby: in palio la Champions

Election Derby: in palio la Champions

Nel giorno delle elezioni, dove i governanti sperano di mantenere le proprie poltrone, il derby numero 221 della storia metterà in palio un posto per la Champions del prossimo anno. Vietato perdere e occhi puntati sull’obiettivo. 

Roma non fu costruita in un giorno, ma al Milan ne sono bastati tre per metterla sotto scacco. Tra campionato e Coppa Italia, il Milan ha steso prima i giallorossi e poi i biancocelesti lanciando all’Inter un guanto di sfida pesante come un macigno.

Momenti di forma differenti per le due milanesi: l’Inter di Spalletti arriva alla stracittadina in un momento pessimo, nonostante la vittoria con il Benevento, e si appresta ad affrontare un Milan in pieno splendore che non ha ancora perso nel 2018 e che ha vinto tutti gli scontri diretti nel girone di ritorno.

Il derby di domenica sera si preannuncia spettacolare. Lo è di per sé, ma la posta in palio è di quelle da non farsi sfuggire: un posto in Champions. La vittoria vale doppio, se non triplo, dati gli accoppiamenti delle rivali. La Lazio sfida all’Olimpico la Juventus, mentre la Roma al San Paolo se la vedrà con il Napoli e domenica San Siro ospiterà l’attesissimo derby. Chi vince potrebbe guadagnare punti su tutte. Vietato sbagliare.

La vittoria garantirebbe all’Inter un allungo sulle altre e, teoricamente, il terzo posto in solitaria qualora la Lazio perdesse; mentre il Milan, vincendo, vedrebbe trasformarsi la piccola fiammella di speranza in un incendio rientrando a pieno titolo nella corsa al quarto posto. Sarà un weekend da urlo.

Le formazioni

Il Milan si presenterà al gran ballo con l’once de Gala (come lo definirebbero in Spagna): su tutti l’indiavolato Patrick Cutrone. Il centravanti del Milan, con il fuoco addosso, potrebbe essere l’arma in più del Diavolo; spinto dalla costante fame di gol e da quella furia (sportiva ovvio) che lo rende un trattore.

I dubbi in casa Inter si fanno sempre più densi: non gioca Borja Valero e quindi bisogna trovare il sostituto ideale da schierare come trequartista; ma il dubbio più grande riguarda il bomber Icardi. Non dovesse giocare l’argentino sarebbe positivo per la compagnia di Gattuso.

Gli “exit pool”

I sondaggi danno favorito il Milan. La stato di forma, il gioco e la costanza nei risultati conferiscono agli uomini del calabrese lo status di “squadra del momento” e quindi i favori del pronostico. Attenzione però perché è un derby e i favoriti non sempre vincono.

Il risultato

Qualora dovessimo vincere sono convinto che un posto in Champions sarebbe nostro. Bisogna solo volerlo. Prendiamoci quello che ci spetta dall’inizio e diamo un senso a questa stagione. Noi siamo il Milan e gli altri devono avere timore di incontrarci. La vittoria è fondamentale per noi perché certificherebbe la qualità della cura “Ringhio”.

Il tifoso

Da tifoso sono molto fiducioso per domani sera e non vedo l’ora di gustarmi questo bellissimo derby. Ovviamente spero di vincere così da allungare l’agonia dei cugini e mettere pressione a tutte le altre. Vincere darebbe slancio anche per la partita di giovedì con l’Arsenal.

In caso di vittoria consiglierei a Wenger di non presentarsi a San Siro perché verrebbe spazzato via come foglie al vento. Siamo più forti, dobbiamo credere in questo e dobbiamo trasmetterlo agli altri. Vinciamo il derby e vinceremo in Europa.

Siamo a metà di un mese infernale, ma noi siamo il Diavolo e l’inferno è casa nostra. Forza Milan!!!

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.