Mondiali 2018: Mexico e lo spirito speranzoso di un tifoso

Mondiali 2018: Mexico e lo spirito speranzoso di un tifoso

Mexico e Mondiali 2018: cerchiamo di dar voce ai tifosi, quelli quotidiani, quelli dei quartieri e quelli social. Oggi iniziamo con il Mexico

Intervista a Fernando in collaborazione con Alessandro Del Fiore

Così in questa intervista potete sentire la viva voce di un tifoso messicano, Fernando, sulle sue aspettative per questi mondiali, sulla competizione e infine su dove ritrovarsi per vedere tutti insieme

Caro Fernando realisticamente dove arriverà o potrà arrivare la tua nazione al Mondiale?

  • Il Messico arriva forte al mondiale. Per fortuna, ora, abbiamo più giocatori che giocano all’estero, e questo ci aiuterá molto nelle partite difficili, perché sappiamo che le squadre favorite a vincere questo mondiale hanno molti giocatori che giocano in Europa. Il Messico sempre fa un bel gioco. Io penso che il problema che abbiamo è che ci sono squadre molte brave, che ci aspettano nella loro metà campo e poi ci prendono in contropiede. Per questo che all’inizio sembra che il Messico fa un buon gioco, ma poi se non abbiamo le giuste precauzioni in difesa può pericoloso per noi“.

Dove si riuniscono quest’anno i messicani per vedere le partite di calcio del Mondiale a Milano? Hai qualche consiglio in particolare per vivere con loro l’atmosfera del Mondiale?

  • A Milano si possono trovare molti belli posti dove guardare le partite, io faccio il mio erasmus nel Politecnico campus Leonardo, quindi mi riunisco con i miei amici in zona città studi a Milano per guardare le partite insieme.
    Il mio consiglio è di essere aperti a guardare anche le altre partite, perché qui a Milano si trovano persone di tutto il mondo, per me questa è una esperienza meravigliosa“.

Quale sarà il miglior giocatore del Messico al Mondiale? C’è un calciatore che ti piace particolarmente?

  • Personalmente mi piace molto Carlos Vela, poi abbiamo giocatori come Corona ed Herrera che arrivano forti; è importante dire che questi giocatori sono giovani ed hanno bisogno di una guida, per questo io considero molto importante il ruolo che ha Rafael Márquez nella squadra. E’ un giocatore con molta esperienza, che ha giocato in squadre importanti come il Barcellona e deve mantenere concentrata la squadra.

Seguici sempre sulla nostra Pagina Facebook: Destrosecco

Cosa pensi dell’ allenatore Juan Carlo Osorio? Può fare bene? Riuscirà a tenere unito il gruppo durante il Mondiale?

  • Juan Carlos Osorio è un bravo allenatore, ma un torneo di questo livello non è facile e per questo tutti i  messicani dobbiamo supportare la nostra squadra e il nostro allenatore. Solo c’è una cosa che non mi piace, siamo solo a pochi giorni di giocare il mondiale, ed ancora non mi sembra di avere un quadro dei giocatori che inizieranno le partite, sono d’accordo che devi dare l’opportunità a tutti di partecipare, ma non puoi ruotare tutta la squadra ogni partita perché i ragazzi hanno bisogno di giocare insieme per capire il loro gioco ed avere questa unità che è importantissima“.

Quale potrebbe essere la sorpresa del Mondiale? Simpatizzi per qualche altra squadra oltre al Messico?

  • Le sorprese del mondiale sempre ci sono, certo che sappiamo quali giocatori sempre fanno il suo lavoro bene: Kroos, Griezmann, Iniesta, ma nel mondiale sempre si trovano forti giocatori che sono giovani e poi si giocano bene e si trovano un posto nelle squadre più importanti nel mondo. Ricordiamo come James Rodriguez ha fatto questi goal incredibili in Brasile 2014, ed è ancora un’elemento molto importante nel Bayern, dopo aver giocato nel Real Madrid. Personalmente mi piacerebbe vedere Messi e l’Argentina (fra i più forti in questo mondiale) che purtroppo non ha avuto la fortuna di vincere niente con la sua squadra
    nazionale“.

Non possiamo che ringraziare Fernando per questa semplice e intervista da tifoso affezionato alla sua nazione e più che mai speranzoso.

Se volete farvi intervistare come tifosi dei prossimi mondiali scriveteci nella nostra rubrica “La lettera del tifoso“.

A presto, sperando di intervistare altri tifosi pronti per questo Mondiale 2018

 

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.