Fra mercato e nuovi schemi di gioco!

Analisi ineccepibile della nuova Juventus
allegri sorriso

Work in progress: come giocherà la nuova Juventus

Come giocherà la nuova Juventus? A poco più di due settimane dalla fine del mercato, proviamo a vedere….

Una sessione di mercato in cui la Juventus è stata grandissima protagonista. Su tutti il colpo Cristiano Ronaldo, ma anche tanti altri acquisti: Perin, Bonucci, Spinazzola, Cancelo, Emre Can e il ritorno dai prestiti di Pjaca, Kean e Caldara, quest’ultimo già girato al Milan nell’affare Bonucci.

La nuova Juventus: la rosa attuale

Le regole della Serie A impongono che le rose delle squadre siano formate al massimo da 25 giocatori over 21, mentre non ci sono limitazioni per i giocatori under 21. Di questi 25 giocatori almeno quattro devono essere stati formati nel vivaio di squadre italiane, e almeno quattro devono essere stati formati nella squadra di appartenenza. Per formati si intende che devono aver trascorso almeno tre stagioni, tra i 15 e i 21 anni, in squadre italiane o nella squadra di appartenenza.

Al momento la squadra è composta da 3 portieri: Szczesny, Perin e Pinzoglio; la batteria di difensori centrali è formata da 5 elementi: Chiellini, Bonucci, Barzagli, Benatia e Rugani; sugli esterni ci sono 2 coppie di terzini: Cancelo e De Sciglio a destra, Alex sandro e Spinazzola a sinistra; il centrocampo è composto da: Pjanic, Matuidi, Emre Can, Khedira, Marchisio, Sturaro e Bentancur; l’attacco è il reparto più affollato con Cristiano Ronaldo, Dybala, Douglas Costa, Mandzukic, Cuadrado, Bernardeschi, Kean a Pjaca.

La rosa è quindi composta, al momento da 27 elementi, di cui Bentancur e Kean sono under 21. I giocatori cresciuti nel vivaio Bianconero sono Pinzoglio, Spinazzola, Marchisio e Kean. I giocatori formati in club italiani sono invece: Perin, Chiellini, Bonucci, Barzagli, Rugani, De Sciglio, Sturaro e Bernardeschi. Poiché Kean fa parte dei 4 giocatori cresciuti nel vivaio non può essere escluso dalla lista dei 25, quindi allo stato attuale la rosa conta un giocatore di troppo.

I giocatori di passaggio

La rosa della Juventus per la stagione 2018/19 non è, ovviamente, al momento, definitiva. Oltre alla cessione necessaria di un calciatore per sfoltire la rosa che conta un elemento di troppo, è probabile che verranno effettuate nuove operazioni in uscita, anche per questioni di bilancio. I giocatori che hanno maggiori probabillità di andare via sono: Pjaca e Sturaro. Per questioni di bilancio potrebbe essere ceduti anche Kean, ma in questo caso si dovrebbe cercare un sostituto cresciuto nel vivaio della Juventus da inserire nella rosa dei 25.

Ma la sessione di mercato sarà finita qui?

Fino a questo momento è stato un mercato di grandi colpi per la Juventus. La sensazione è che comunque ci possa essere la ciliegina finale. Nei sogni dei tifosi l’acquisto di Milinkovic-Savic o il ritorno di Pogba. Entrambe operazioni molto onerose e che renderebbero necessario il sacrificio di un altro centrocampista per questioni di bilancio (Khedira?). Ma il mercato, specialmente negli ultimi tempi, ci ha insegnato che niente è impossibile. Difficile invece che si concretizzino le cessioni di Pjanic o Alex Sandro che erano state prospettate in passato. I due sono pronti a rinnovare.

La nuova Juventus: in campo

Con ogni probabilità Max Allegri metterà in campo la Juventus con un 4-3-3. Il titolare tra i pali è Szczesny, anche se per caratura tecnica anche Perin meriterebbe di essere il numero uno. Sarà una battaglia, in cui l’estremo difensore italiano avrà sicuramente le giuste occasioni di mettersi in mostra durante la lunga stagione.

La difesa a quattro sarà formata da Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Si tratta chiaramente di una difesa dalle spiccate caratteristiche offensive. I due terzini hanno grande capacità di spinta e piedi buoni, mentre Bonucci è un vero e proprio regista arretrato in grado di aiutare Pjanic nell’impostazione e migliorare la circolazione di palla da dietro. Chilellini rimane l’unico difensore puro e marcatore “vecchio stile”. Nel complesso la difesa dovrà organizzarsi in modo da massimizzare le caratteristiche dei propri componenti e non prestare mai troppo il fianco agli attacchi avversari.

In cabina di regia ci sarà Miralem Pjanic. Il regista bosniaco ha dimostrato una crescente maturità e consapevolezza nelle ultime stagioni. Si è definitivamente trasformato in un regista ed è capace di difendere la squadra. Pedina fondamentale nel gioco di Allegri. Le mezzali saranno Emre Can, che promette forza e solidità e il motorino inesauribile Matuidi. A quest’ultimo il compito di coprire le spalle a Cristiano Ronaldo sulla fascia sinistra, mentre sulla destra Emre Can sarà protagonista insieme a Douglas Costa che tende a giocare più largo ed a coprire meglio la fascia. Ci si aspettano quindi maggiori inserimenti centrali da parte del centrocampista tedesco e maggior gioco sulla fascia del neo Campione del mondo francese.

L’attacco sarà il fiore all’occhiello della Vecchia Signora. Il trio formato da Douglas Costa sulla fascia destra, Dybala da falso centravanti e Cristiano Ronaldo che parte leggermente spostato a sinistra, assicura forza, fantasia, tecnica e velocità. Un attacco che ha nel gioco palla a terra il suo punto forte. Senza dimenticare che all’occorrenza Mario Mandzukic sarà in grado di dare forza, grinta e muscoli al centro dell’area, rendendo l’attacco pericoloso anche con le palle alte.

La Juventus ha due squadre

Si è parlato della squadra ipoteticamente titolare, ma ugualmente si potrebbe stilare una formazione di “non titolari” che sarebbe tranquillamente in gradi di competere per i primi quattro posti in Serie A: Perin; De Sciglio, Rugani, Benatia, Spinazzola; Bentancur, Khedira, Marchisio; Bernardeschi, Mandzukic, Cuadrado. Grazie a questa rosa così ampia, la Juventus mette a disposizione di Massimiliano Allegri una squadra in grado di farsi valere in tutte le competizioni e di sopperire a cali di forma e infortuni durante la lunga e faticosa stagione.

Questa è solo un’ipotesi di formazione che potrebbe essere schierata da Allegri con gli uomini a disposizione in questo momento. Ma il mercato è ancora lungo e i dirigenti della Juventus potrebbero riservarci ancora qualche sorpresa…

Leggi anche:

Cristiano fa impazzire la Juve!

 

Leave a Reply

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.